Croazia in Camper – viaggio al Parco nazionale dei Laghi di Plitvice

Croazia in camper. Un nuovo viaggio di Giulia e Santo alla scoperta del favoloso parco nazionale dei laghi di Plitvice. Li ringraziamo, come sempre, per aver condiviso con noi la loro avventura. Buona lettura!

---

origin_2496989733



26 - 30 giugno



Il Camping Korana è uno dei più bei campeggi della Croazia continentale, ubicato a 6 km dall’entrata del Parco Nazionale dei laghi di Plitvice.



La sua superficie ammonta a 35 ettari. Può accogliere circa 2500 campeggiatori che possono scegliere liberamente il posto dove parcheggiare camper o la tenda ed è adatto per attività ricreative come passeggiate jogging e gite con la bicicletta. Il campeggio dispone di 47 bungalow corredati da due letti separati guarniti di biancheria, da un tavolo e da due sedie. A disposizione degli ospiti c’è un impianto sanitario comune. Nell’ambito del campeggio si trova anche il ristorante con una ricca offerta gastronomica.


Korana


Bella sistemazione, camping attrezzato



Nacionalci park PLITVICKA JEZERA


Ingresso: 1 (con navetta dal Camping)


Il Parco Nazionale dei laghi di Plitvice deriva da un processo di formazione del tufo particolarmente interessante, dal quale nascono numerose e magnifiche cascate. Con il passare del tempo, l’acqua cambia il proprio percorso, lasciando asciutte alcune barriere e stimolando la crescita del tufo su altri punti.


Questo fenomeno dà la sensazione che i Laghi di Plitvice non siano mai gli stessi.




Plitvice Lakes National Park            medium_103692016           medium_103691174


La zona più ampia del parco nasconde numerosi biotopi boschivi e dei prati, con numerose e varie specie di flora e fauna. La maggior parte delle aree boschive è costituita da faggeti ed abetaie. Spicca, in modo particolare, una foresta vergine di faggi ed abeti della Corkova uvala – una delle più belle d’Europa. Il mondo vegetale conta ben 1267 specie conosciute di piante, di cui 75 endemiche, e perfino 55 diverse varietà di orchidee. Le ricerche finora svolte nella zona del parco hanno consentito il censimento di ben 321 specie di farfalle, 161 specie d’uccelli, e 21 specie di pipistrelli, numeri che fanno ben capire quale sia la ricchezza faunistica del parco.


Tra le bestie selvagge, l’esemplare più attraente dei boschi di Plitvice è l’orso bruno (Ursus arctos). Uno dei primi esploratori di questo fenomeno naturale, l’accademico Ivo Pevalek, nel 1937 disse: “L’acqua, i laghi, le cascate e i boschi sono presenti anche altrove, i Laghi di Plitvice, tuttavia, sono unici e singolari”



Né le parole, né le immagini riescono a descrivere fedelmente le meraviglie che abbiamo visto. Bisogna andarci di persona per provare emozione e stupore nei vari punti del percorso. Noi scegliamo il percorso C (verde) che ci porta dai laghi inferiori a quelli superiori attraversando con l’elettrobattello il lungo lago Kaziak. La camminata dura circa 4 ore. L’organizzazione è perfetta, niente deturpa la naturalità del lago nemmeno il silenzioso trenino gommato che ci riporta all’ingresso n. 1 dove attendiamo la navetta delle 17 che ci riporta al campeggio.


29 - giugno

Ci spostiamo verso la costa per ammirare e godere il bellissimo mare di questa terra. Sostiamo a Senj (Segna).

medium_837290765

Ci fermiamo nel primo Kamp che troviamo indicato e scopriamo che è il “Skver Kamp” segnalato in un reportage come campeggio con servizi ridotti al minimo, ma davanti ad uno splendido mare di cui ammiriamo la limpidezza delle acque.

In serata, dopo un giro per le viuzze di Senj, ceniamo nel modesto locale del camping con un ottimo piatto di calamari e patate fritte. Per il dolce non ci intendiamo e così ci tocca mangiare, le crepes ripiene di gelato al limone. Pazienza! Avremmo gradito solo il gelato.

Ci lasciamo “baciare” dal sole sulla riva sassosa di questo mare azzurrissimo, ma molto freddo! Niente bagno: almeno per me! Dopo pranzo è ora di “levare le zeppe” e cominciare il viaggio di rientro.


Arrivati a Trieste deviamo in direzione del Castello di Miramare


medium_2035180807


Purtroppo lo raggiungiamo verso le 19, proprio nel momento in cui non è più possibile visitarlo nemmeno dall’esterno. Grande delusione! E’ la seconda volta che veniamo a Trieste e non riusciamo a vederlo. Chissà! Magari la prossima volta….. Riprendiamo la via del ritorno…..
Posted: Camping Garage / Tags: campeggio, camper, camping, Croazia, viaggio

leave a comment

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress